top of page

Corso POWER UP - STEM: inizia il progetto di ricerca

Il corso POWER UP di potenziamento delle competenze STEM è finalmente iniziato. Ospitiamo oggi su SGE NEWS, blog dell'Istituto Fondazione San Girolamo Emiliani il primo articolo/report redatto da due studenti partecipanti al corso.


14 marzo 2023


Nella scuola San Girolamo Emiliani di Corbetta, si è svolta la prima lezione pratica del corso STEM (Science, Technology, Engineering, Math) così tanto attesa, dai noi studenti di terza media, tenuta dai professori Alessandro Pobbiati, docente di scienze e matematica e Denis Buratto, docente di musica e informatica, ma con un passato da studente di Scienze Ambientali.


L’attività si svolge immersi nel verde, nel cortile della nostra scuola, a contatto con la natura e la sua bellezza in tutte le forme. Questo rappresenta uno dei punti di forza di questo corso, che arricchisce la nostra comprensione dei fenomeni naturali, attraverso l'osservazione diretta e l'applicazione pratica, promuovendo un apprendimento coinvolgente e duraturo.


1L'obiettivo del corso è rafforzare le competenze nei quattro ambiti disciplinari, attraverso lo studio e il lavoro pratico e per far questo i docenti hanno scelto di partire da un esempio di studio fenologico. L’utilizzo di veri e propri attrezzi da lavoro (vanghe, rastrelli, pluviometro e soil tester) ci ha permesso di catapultarci in un mondo nuovo. Dopo una breve introduzione da parte dei docenti su ciò che avremmo svolto questo pomeriggio e su ciò che avremmo dovuto utilizzare per lo studio, ci hanno divisi in 6 gruppi: Area di Controllo, Area di Controllo Concimata, Area Semenza Vuota, Area Semenza Concimata, Area Vangata Vuota e Area Vangata Concimata. Questa suddivisione dei compiti ci ha permesso di lavorare in modo efficiente, sfruttando le nostre diverse abilità e contribuendo così a creare un ambiente di apprendimento collaborativo e stimolante. In un secondo momento ci siamo tutti impegnati a vangare il terreno per prepararlo al nostro studio fenologico, (una vera novità per tutti noi) per comprendere meglio l'influenza del clima sulla natura. Abbiamo dedicato anche del tempo alla costruzione dei nostri quadranti, che fungono da riferimento per la raccolta di dati sulle piante che saranno oggetto del nostro studio. Questi spazi rappresentano il palcoscenico delle nostre esplorazioni scientifiche, dove osserveremo da vicino il ciclo di vita delle piante e le loro risposte ai cambiamenti ambientali. Sul campo di lavoro abbiamo cominciato a coltivare un senso di collaborazione, supportandoci reciprocamente e rinforzando i legami all'interno del gruppo, facilitando così lo sviluppo delle competenze sociali e relazionali oltre a quelle scientifiche e pratiche. Ogni lezione ci lascia soddisfatti e con un sorriso stampato sul viso, insieme a ricordi, testimoni del valore dell'esperienza acquisita.


Emma e Marco




87 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page